Il maialino vietnamita

Altri Animali

un carinissimo cucciolo di maialino vietnamitaUn simpatico e longevo amico

Il maialino vietnamita è un animale esotico che da qualche anno è sempre più diffuso anche in Italia, anche in seguito a casi famosi come quello di George Clooney. Pur essendo un amico simpaticissimo, intelligente e affettuoso, in grado di tenerci compagnia per tanti anni, non è però animale adatto a tutti, in quanto richiede cure particolari e un ambiente adatto. Cosa mangia il maialino vietnamita? Quanto cresce? Che prezzo ha il maialino nano? Morde ed è aggressivo?
Andiamo a rispondere a questi e altri interrogativi…

Mica tanto nano, questo maialino

Molte persone rischiano di farsi ingannare dal diminutivo: il maialino vietnamita, conosciuto anche come maiale nano, maialino pancia a tazza, maialino panciuto o maialino thailandese, ci sembra, anche per via di vari video e fotografie, un animale buffo e piccolino, nulla di più falso.

La prima cosa che dovrete mettere in conto, se sceglierete di acquistare un maialino vietnamita, è che questo grazioso suino raggiungerà abbastanza presto (nel giro di due o tre anni) dimensioni piuttosto considerevoli: gli esemplari adulti pesano dai 50 ai 100 kg, per una lunghezza media di 90 centimetri e un’altezza che tocca quasi i 40 centimetri. Siamo quindi di fronte a un cane di taglia media, come minimo, con tutti i problemi che tali dimensioni comportano.

Il maialino thailandese ha una pancia sporgente e, in corrispondenza, una schiena concava (insellata è il termine corretto), con coda dritta e provvista di ciuffo di setole, orecchie piccole e anche loro dritte, mantello di setole genericamente bianco e nero anche se non mancano varianti con altri colori quali il rosso o l’argento.
In cattività, se allevato con cura, può raggiungere anche i 10-15 anni, con alcuni esemplari che hanno raggiunto anche la veneranda età di 20 anni.
Questa la classificazione estesa:

Classe: Mammalia
Ordine: Artiodactyla
Sottordine: Suiformes
Famiglia: Suidae
Genere: Sus
Specie: Sus scrofa domestica

Dove (e come) comprare un maialino del Vietnam?

Il maiale nano non si trova in tutti i negozi di animali ed è preferibile rivolgersi a un allevamento specializzato: il prezzo di un maialino vietnamita può variare a seconda delle occasioni ma in genere è compreso fra i 50 e 100 euro.
Bisogna attendere almeno fino alla sesta settimana di vita per permettere uno svezzamento ideale e un buon grado di socializzazione, ma la soluzione migliore sarebbe quella di aspettare ancora qualche mese e visitare alcune volte il soggetto per comprenderne al meglio il carattere, visto che gli esemplari variano molto e potreste così capire più facilmente se è adatto a voi.

Oltre al costo dell’acquisto dovete mettere in conto parecchie altre spese molto importanti: il maialino vietnamita ha bisogno di vaccinazioni obbligatorie, sterilizzazione (sia nei maschi che nelle femmine), limatura degli unghioni e taglio delle zanne (nei maschi) e avrete quindi bisogno di un veterinario specializzato, che magari non è sempre facile da trovare vicino a casa e ha ovviamente i suoi costi.


Non prendete un maialino pancia a tazza se non avete a disposizione un giardino nel quale farlo scorrazzare alcune ore al giorno: questo animale da compagnia ha bisogno di grufolare e stare all’aria aperta e, anche se pulito e addestrabile, non è adatto a una vita d’appartamento.
Tenete anche conto che quando sarà cresciuto avrà dimensioni e peso tali da fargli rovesciare con facilità tavoli e sedie, così come, durante la muta delle setole, tenderà (se non spazzolato) a strofinarsi ovunque rovinandovi l’appartamento.

Attenzione al frigorifero!

Un maialino vietnamita con pezzatura bianca e neraCosa mangiano i maialini vietnamiti?
Di tutto e proprio per questo dovrete prendere parecchi accorgimenti.
Il maiale nano mangerebbe qualsiasi cosa di continuo, è sempre in cerca di qualcosa da sgranocchiare e, essendo intelligente quanto e più di un cane, nulla è al sicuro se è raggiungibile dal suo musetto.
E sì, potrebbe anche essere in grado di curiosare nel frigo se lasciato socchiuso, dovete quindi stare molto attenti a tutto quel che lasciate in giro, in particolare durante il primo anno di vita, che è basilare per l’educazione del suino.

Il maialino thailandese è onnivoro ma questo non significa che dovete dargli da mangiare di tutto, anzi. Si tratta di un animale che tende a ingrassare, dovrete quindi sempre e solo usare i mangimi appositi (ne esistono di varie marche e tipologie a seconda dell’età), integrando ogni tanto la sua dieta con della verdura fresca ma evitando sia la frutta che qualsiasi altra leccornia ipercalorica o grassa.
Il veterinario vi informerà inoltre su quali siano gli eventuali integratori alimentari da usare.

Un giorno qualsiasi con il maialino

La vita quotidiana con il vostro maialino vietnamita sarà ricca di sorprese e affetto.
Si tratta di un animale socievole quindi non bisogna lasciarlo spesso da solo ed è fra l’altro un buon compagno nei confronti di altri animali domestici.
Pulito e intelligente, può essere educato a evitare determinati comportamenti tramite rinforzi positivi, ha bisogno di giocare (vanno bene i vari giochi per cane o bambino, ma non devono essere troppo piccoli) e di essere coccolato, se sgridato può essere talvolta molto permaloso e nei confronti degli estranei può manifestare aggressività e difesa del territorio.

Bisogna lavarlo ogni tanto (ma non troppo), pulire occhi e orecchie e spazzolarlo anche se, essendo provvisto di setole e non di pelo, non sporcherà mai quanto un cane o un gatto. E cercate di evitare di abituarlo a dormire sul vostro letto: quando cresce potrebbe diventare impegnativo avere un quintale di maialino pacificamente addormentato sulle vostre gambe!

Recensioni

  • Economicità8
  • Interattività9
  • Longevità8
  • Facilità di allevamento e cura6
  • Affettuosità8
  • 7.8

    Score

    Il maialino nano vietnamita è un eccezionale animale da compagnia ma necessita di alcune cure e di un giardino disponibile per varie ore al giorno



Un commento su “Il maialino vietnamita

  1. marco gospa

    Grazie
    molto interessante e ben spiegato.
    io penso di prendermi una femmina che mi hanno assicurato non supererà i 40kg da adulta e se li supera pazienza, tanto ho un ettaro di giardino bosco. Spero solo che non si ciba di piante che potrebbero essere tossiche e che ho in giardino come oleandro rododendro alloro ed edera.
    ma se è un animale intelligente eviterà di mangiarsi quelle piante visto che gli darò un sacco di opzioni. Spero solo che non sia troppo molesta per ottenere il cibo perché io ho quel problema e ho paura che vada in sovrappeso.
    Grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *