Le migliori crocchette? Quelle pressate a freddo

Noi di Naturanimali siamo convinti che le crocchette pressate a freddo sono di gran lunga migliori rispetto alle normali crocchette, che vengono invece estruse ad alte temperature.

L’alta temperatura distrugge i nutrienti originari contenuti nelle materie prime utilizzate e quindi devono essere inseriti additivi sintetici come vitamine e oligoelementi che nel tempo possono portare a intolleranze o allergie, fino a malattie ben più gravi.

Le crocchette estruse ad alta temperatura

Normalmente nei negozi e online si trovano crocchette ottenute con un processo di estrusione ad alta pressione che trasforma più velocemente le materie prime in crocchette. Per trasformare e asciugare gli alimenti rapidamente, si utilizzano temperature che vanno dai 160 ai 200 gradi e oltre, con il risultato di distruggere gran parte dei nutrienti originari.

Qui non consideriamo tra l’altro la qualità delle materie prime utilizzate, perché molto spesso si parte da alimenti veramente scadenti e non appropriati alla specie.

La conseguenza di questo processo è la necessità di reintrodurre in modo sintetico le vitamine, gli oligoelementi e i minerali ma non è la stessa cosa, perché il corpo dell’animale non li assimila allo stesso modo e possono esserci concentrazioni diverse nell’impasto, alcune crocchette possono risultare più ricche e altre meno.

Ma la cosa peggiore, come detto prima, gli additivi sintetici sono deleteri per il benessere del cane e del gatto.

Le crocchette così prodotte si gonfiano nello stomaco e sono difficili da digerire, possono servire anche 10 – 15 ore per una digestione completa e questo significa che l’apparato digerente non si riposa mai, se consideriamo che il cane mangia due volte al giorno normalmente.

L’alimentazione non equilibrata incide in modo sostanziale sulla salute fisica e anche mentale dell’animale e può trasformarsi in malattie croniche.

Le crocchette pressate a freddo

Tutte le crocchette selezionate da Naturanimali sono invece pressate a freddo.

Il processo di produzione parte da materie prime di elevata qualità, normalmente della filiera destinata agli umani, quindi con gli stessi controlli qualitativi. La carne viene essiccata e macinata e l’impasto che si crea con le verdure, la frutta, le erbe selvatiche e gli integratori naturali viene miscelato, raffreddato tramite serpentine, compresso da rulli e tagliato in pellet. La temperatura non supera mai i 30/40 gradi centigradi e di conseguenza non è necessario aggiungere additivi sintetici, poiché i nutrienti rimangono integri.

L’asciugatura avviene in modo naturale e in tempi lunghi.

Quando il cane o il gatto mangia le crocchette pressate a freddo, queste si sciolgono facilmente nello stomaco e depositandosi nel fondo vengono assimilate più rapidamente. I tempi di digestione variano dalle 3 alle 6 ore, come avviene per la cucina casalinga.

Conclusioni

Noi riteniamo che la migliore alimentazione per cani e gatti sia la BARF, poi viene la cucina casalinga, quindi il cibo umido confezionato. Le crocchette si trovano all’ultimo posto, per cui è veramente necessario che siano di alta qualità e non contengano additivi sintetici al loro interno.