Il gatto norvegese

Gatti

Splendido esemplare di gatto norvegese adultoUn gigante buono, affettuoso e giocherellone

Grande, calmo, affettuoso, intelligente, nobile e giocherellone allo stesso tempo: il gatto norvegese ha un look e un carattere irresistibili e l’unico modo possibile per non innamorarsi all’istante del gatto norvegese delle foreste è non incontrarne mai uno, altrimenti è finita, vi spezzerà il cuore e lo ricorderete per sempre.

Simile, esteticamente, alla lince e al Maine Coon, il gatto norvegese è uno straordinario animale domestico che vi cambierà la vita e vi riempirà la giornata di affetto e attenzioni, andiamo a scoprire i suoi mille segreti…

Dalle foreste norvegesi alle nostre case

Sebbene sia una razza conosciuta da tantissimo tempo (era un animale molto caro ai Vichinghi), il gatto norvegese è molto “giovane” dal punto di vista ufficiale, visto che è stato riconosciuto dalla Fifé solo nel 1977.

Si tratta di un gatto grande, originario dei paesi scandinavi: il clima rigido gli ha forgiato, nel corso dei secoli, corpo e carattere e ha dato vita a uno straordinario mix di adattabilità e calma.
Il corpo è lungo, con ossa robuste, petto importante e fianchi ben sviluppati.
La testa ha forma di triangolo equilatero, con orecchie grandi e protette da ciuffi di pelo, occhi ben aperti e intelligenti, muso dal profilo diritto e vibrisse appariscenti.
Le zampe sono lunghe (quelle posteriori più di quelle anteriori) e leggermente palmate alle estremità, coda folta e lunga, mantello lungo (che però cambia visibilmente a seconda delle stagioni) con una porzione superficiale idrorepellente e una di sottopelo lanoso, con colori che spaziano dal rosso all’argento, dal nero al marrone e, in alcuni casi, anche il bianco.


Il pelo, pur essendo molto folto e denso, si asciuga con facilità e la differenza fra estate e inverno è spettacolare, visto che durante la stagione calda il gatto norvegese delle foreste perde buona parte del pelo mentre con l’arrivo del freddo gli si allunga di circa dieci centimetri.

I maschi adulti possono arrivare anche agli otto chili di peso mentre le femmine di solito non superano i cinque chili. I gatti norvegesi possono vivere tranquillamente fino ai 15-16 anni.

Questa la classificazione scientifica:

Classe: Mammalia
Sottoclasse: Theria
Ordine: Carnivora
Sottordine: Feliformia
Famiglia: Felidae

Ma quanto mi costi?

Quanto costa un gatto norvegese? Si tratta di una domanda cui non è facile rispondere con quattro parole, visto che molto dipende da chi intendete comprarlo.
Trattandosi di una razza particolare e non molto diffusa, dovete aspettarvi variazioni anche sensibili nel prezzo: non è facile trovare gatti norvegesi delle foreste in ogni negozio di animali e bisogna rivolgersi a un allevamento specializzato.
I costi di importazione (con viaggio che è spesso compiuto in aereo), vaccinazione, allevamento, esami medici e altro ancora sono alti e se un allevatore vi sta vendendo un cucciolo di gatto norvegese per poche decine di euro significa che non ha fatto il suo lavoro e potreste ritrovarvi o con un incrocio o con un esemplare in cattiva salute.

Non contando i casi di adozione o regalo, se siete intenzionati a comprare un cucciolo di gatto norvegese dovete mettere in cantiere una spesa che supera i 600 euro.
Parte dei soldi spesi li recupererete nel tempo: questo felino ha di solito una salute di ferro e, a parte i controlli saltuari e vaccinazioni obbligatorie, non richiede particolari spese di “manutenzione”.

Niente riso nella foresta

Splendida cucciolata di gatto norvegeseIl gatto norvegese non ha bisogno di pranzetti speciali, ama sia la carne che il pesce ma si adatta benissimo alle crocchette, avendo una stazza importante ha bisogno di un discreto quantitativo di cibo ogni giorno e i maschi adulti arrivano a mangiare anche mezzo chilo di umido.
L’unico vero punto debole è il riso: in molti esemplari è stata riscontrata una allergia nei confronti di questo tipo di alimento, fate quindi attenzione nel somministrarlo.

Oltre all’alimentazione il gatto norvegese non richiede cure particolari, la selezione naturale gli ha forgiato ottima salute, bisogna spazzolarlo molto durante i periodi di muta per evitare che ingoi il suo stesso pelo ma negli altri mesi possono bastare anche solo una o due spazzolate alla settimana.

Un gattone per amico

Così come gli ha forgiato una salute e un corpo splendidi, ecco che la natura aspra e il clima rigido hanno influenzato anche il carattere del gatto norvegese, che è un felino molto calmo e intelligente che però non ha certo rinunciato al gusto del gioco.

Ama la vita all’aperto ma si adatta tranquillamente agli appartamenti, a patto che ci sia occasione di potersi arrampicare: molto spesso vi ritroverete questo gattone ad altezza viso o anche più su, su mobili e mensole, anche perché adora il contatto con il proprio padrone.


Indipendente ma socievole, è il compagno adatto per i bambini e sviluppa un rapporto preferenziale con qualche membro della famiglia, cercando di rimanere a contatto con lui quanto più possibile.
È anche un gatto molto adatto alla convivenza con altri suoi simili e con i cani, adora giocare in ogni stadio della sua vita e qualsiasi oggetto nelle sue zampe si trasforma in un divertente passatempo.

Alcune persone sembrano convinte che il gatto norvegese sia anallergico e quindi particolarmente indicato a chi soffre di allergia per i gatti. Si tratta in realtà di una notizia falsa e in caso di allergia è bene eseguire approfonditi test per valutare la propria condizione prima di scegliere di portarsi a casa un animale domestico di questo tipo.

Il gatto delle foreste norvegesi non gradisce più di tanto gli ordini e le sgridate ma, grazie alla sua intelligenza, riesce a comprendere vari tipi di gioco, compreso il riporto.
Ha un debole per l’acqua e vederlo alle prese con una bacinella è uno spettacolo, se la cava benissimo da solo (ed è, fra l’altro, un cacciatore superiore alla media di molti altri gatti) ma non perde occasione di strusciarsi sul suo amico umano.
Trattate bene il vostro gatto norvegese e lui vi ricambierà con infinito affetto per tanti, tanti anni!

Allevamento Consigliato

Il gatto norvegese

BLUE LYNX
Allevamento di Gatti delle Foreste Norvegesi a Roma. Siamo stati letteralmente travolti e conquistati da questi grandi gatti dal cuore d’oro e per questo motivo abbiamo deciso di allevare questa razza dalle origini scandinave. Uno sguardo dolce e al tempo stesso “selvaggio”, una bellezza che sembra altera, ma irresistibile, questo il suo aspetto fisico che nasconde un mite temperamento: il Norvegese riesce a conquistare tutti poiché in lui si nasconde il più tenero e dolce dei gatti.
http://www.bluelynxcattery.com/

Recensioni

  • Economicità5
  • Interattività9
  • Longevità9
  • Facilità di allevamento e cura8
  • Affettuosità8
  • 7.8

    Score

    A fronte di un investimento iniziale non indifferente, il gatto norvegese è uno dei gatti più affettuosi e giocherelloni con cui condividere la vita quotidiana.



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *