Quando iniziare a mettere l’antiparassitario ai cani

antiparassitario-caneNon dovete credere che i parassiti siano esclusivamente fastidiosi per i vostri amici a quattro zampe. Possiamo assicurarvi che provocano anche altri disturbi, come:

  • Dolore
  • Prurito intenso
  • Debilitazione
  • Malattie anche molto gravi

Proprio per questo motivo è davvero molto importante scegliere un antiparassitario per cani di alta qualità, che permetta di tenere alla larga tutti i parassiti più diffusi come zecche, pulci e zanzare.

Quando iniziare a mettere l’antiparassitario ai cani? Questa è senza alcun dubbio la domanda più diffusa tra tutti gli amanti degli amici a quattro zampe. Cerchiamo di scoprire insieme quale sia il periodo dell’anno più adatto.

Antiparassitario per cani tutto l’anno

Si è soliti credere che l’antiparassitario per cani debba essere somministrato durante la bella stagione, più o meno dal mese di aprile, e di continuare il trattamento per tutta l’estate, fino a settembre.

Niente di più sbagliato: i cani dovrebbero essere protetti da un buon antiparassitario durante tutto l’arco dell’anno. La credenza che i parassiti non agiscano nei mesi invernali è sbagliata. Anche se è vero che ai parassiti piace il caldo, ci sono alcune condizioni particolari e alcuni luoghi in cui riescono a prosperare comunque.

Antiparassitario cane in inverno: perché?

Le pulci amano il caldo. Questo è assolutamente vero, ed è vero anche che all’aperto è molto più facile trovarle durante la primavera e l’estate rispetto all’inverno. Proprio per questo motivo molte persone credono che sia possibile sospendere la somministrazione degli antiparassitari.

Il vostro cane in inverno dove dorme? Sta sempre all’aperto? Non entra mai in casa? Pensateci un attimo. Stando in giardino, qualche ultima pulce finisce sul suo pelo. Il cane entra in casa, in un ambiente caldo, accogliente, che inizia a essere riscaldato anche da coperte di lana e di pile, camini accesi e riscaldamenti. Qui le pulci trovano l’ambiente perfetto dove riprodursi e prosperare anche nei mesi più freddi.

Le zecche amano il caldo ed è praticamente impossibile trovarne in inverno. In alcune zone d’Italia, tuttavia, gli inverni sono molto miti e qualche zecca quindi potrebbe resistere. Anche l’antizecche quindi è un antiparassitario per cani che non dovrebbe essere sospeso durante il periodo invernale.

Antiparassitario per cani, meglio iniziare subito

Se avete commesso l’errore di non somministrare antiparassitari ai vostri amici a quattro zampe durante l’inverno niente paura: rimediate immediatamente, iniziando un trattamento adeguato e ricordandovi di proseguire anche con l’arrivo della fredda stagione.

Antiparassitario per cani contro le zanzare: l’unica eccezione

C’è una sola eccezione a tutto ciò che abbiamo sopra detto. Stiamo parlando degli antiparassitari che tengono alla larga le zanzare.

Questi insetti fastidiosi anche per l’uomo, per fortuna, in inverno non sono presenti. Spesso addirittura neanche in primavera, perché per diffondersi hanno bisogno di temperature molto elevate. Proprio per questo motivo è possibile sospendere la somministrazione dell’antizanzare ai nostri amici cani durante i mesi invernali.

Evitate di aspettare fino all’ultimo minuto per somministrare nuovamente l’antiparassitario. Per avere la situazione sotto controllo, consigliamo di iniziare un nuovo trattamento a partire dal mese di marzo o aprile, soprattutto se abitate in zone dal clima mite.

Qualche piccolo consiglio

Vogliamo lasciarvi con qualche piccolo ma importante consiglio. Ricordate di consultarvi sempre con il vostro veterinario di fiducia prima di scegliere l’antiparassitario per cani. In alternativa potete chiedere anche al farmacista.