Pettorine per cani, e il vostro quattrozampe vi ringrazierà

Esempio di come lavora la pettorina per cani ad hSono sempre di più le persone che preferiscono l’impiego di pettorine per cani in luogo dei collari, e in effetti i vantaggi di questo accessorio per animali sono molteplici e non devono essere sottovalutati. Perché preferire la pettorina al collare? Come scegliere la pettorina più adatta al nostro cane? Quali sono i modelli più diffusi di pettorine per cani? Andiamo a scoprirlo…

Esistono in commercio tre modelli principali di pettorina per cane, più qualche altra variante minore di cui non terremo conto. I negozi di articoli per animali fino a qualche anno fa non avevano grandi assortimenti, ma con il crescere della richiesta è ora facile comprare la pettorina giusta, anche se i negozi online continuano a offrire una scelta superiore in questo campo.

Pettorine a x

Detta anche pettorina scapolare, è la più diffusa e purtroppo anche l’unica che non bisognerebbe impiegare. Di forma molto semplice, con due strisce che passano sotto collo e torace per unirsi a una terza, è sconsigliabile in quanto sfrega continuamente sulle ghiandole ascellari e danneggia la zona delle spalle.
Il suo uso rischia di danneggiare le articolazioni, irritare le gambe e costringere il cane a posture dannose.

Pettorine ad h

Conosciuta anche come pettorina alla romana, pettorina svedese o di Feltmann, è formata da due fettucce attorno a torace e tronco unite da altre due poste sulla schiena e fra le zampe anteriori.
Viene unanimemente considerata la pettorina migliore perché, se si ha l’accortezza di regolarla in modo che l’aggancio per il guinzaglio si trovi sempre più o meno a metà schiena, non altera in nessun modo la postura del cane, lasciandolo libero di interagire con i suoi simili.

Pettorine a y

Conosciuta anche come pettorina finlandese o norvegese, è anche lei un’ottima soluzione. Si tratta di una imbracatura formata da una fettuccia che passa sotto il collo del cane e intreccia un’altra striscia che passa circolarmente attorno al torace, con una terza fascia che passa sul dorso.
È una pettorina adatta ai cani adulti, mentre per i cuccioli e i cani di piccola taglia è preferibile quella ad h, lascia molta libertà di movimento all’animale assicurando però un buon controllo al padrone.

Tenendo conto di queste indicazioni, gli altri fattori che possono incidere sulla scelta sono personali: esistono pettorine imbottite, pettorine più robuste per cani che tirano, modelli in vari materiali e colori, pettorine fashion per i cani più chic e pettorine economiche ma perfettamente funzionali.
Ricordatevi però sempre di lasciare una o due dita di spazio fra il tessuto e il cane per farlo sentire ancora più libero!

Prodotto suggerito