Spazzola furminator e alimentazione corretta per la muta del coniglio

spazzola furminator per conigliCosì come accade ai gatti, anche i conigli vanno incontro a una muta del pelo: teoricamente il coniglio domestico dovrebbe attraversare due mute principali (autunnale e primaverile) e due mute “secondarie” (estiva e invernale) e, come è facilmente intuibile, la più importante fra tutte è proprio quella di questo periodo, la primaverile, durante la quale il coniglio perde una notevole quantità di pelo (ovvero di sottopelo invernale) per prepararsi al caldo estivo.

E anche se ormai le mutate condizioni climatiche, insieme alla vita in casa, hanno alterato il ritmo e la durata della muta in molti se non tutti gli animali domestici, ecco che il cambio di pelo primaverile è quello che necessita di una maggiore attenzione, bisognerà quindi armarsi di spazzola furminator e pensare a una alimentazione corretta.
Questo perché il coniglio domestico, sia esso nano, lapino o altro ancora, essendo un animale molto pulito, cercando di lavarsi inghiottirà, proprio come fanno i gatti, una quantità ingente di pelo con possibili problemi, nel caso non riesca a sbarazzarsene con le feci, quali blocchi intestinali anche gravi, che non bisogna mai sottovalutare.
Come comportarsi quindi per aiutare il nostro amico a quattro zampe a passare indenne attraverso questo periodo?
Vi sono due principali campi d’azione, andiamo a vedere cosa possiamo fare in entrambi.

Spazzolare, spazzolare e ancora spazzolare

A prescindere dal periodo della muta primaverile, il coniglio dovrebbe essere spazzolato SEMPRE, almeno una volta alla settimana e anche ogni giorno in caso di pelo lungo: vivere insieme a un animale comporta anche dei doveri, cerchiamo di non scordarcelo mai.
Durante la muta è quindi consigliabile spazzolare il coniglio domestico ogni giorno: purtroppo non tutti questi animali amano la toeletta e dovrete quindi armarvi di una certa pazienza.

Sono disponibili presso i negozi per animali e shop online vari tipi di spazzole, ma noi di Pet Magazine, dopo averla provata, abbiamo un debole per la spazzola furminator, una spazzola per conigli ideale, in grado di rimuovere, a parità di passaggi, un quantitativo enormemente superiore di pelo.
A fronte di una spesa leggermente superiore vi troverete con un attrezzo di grande qualità, utile anche per altri animali, di notevole durata e incredibile resa.
Abbiamo spiegato in precedenza pregi e metodo d’uso della spazzola furminator, vi rimandiamo a quell’articolo per ulteriori precisazioni, nel momento che comincerete a impiegarla nessuna altra spazzola sarà in grado di soddisfarvi.

Fieno, fibre e integratori

Anche se spazzoleremo il coniglio di frequente, è inevitabile che parte del pelo venga ingerito. Il fronte sul quale possiamo agire per facilitare l’espulsione del pelo è ovviamente l’alimentazione.
Tante fibre quindi, e allora aumentiamo la quantità di fieno, che è sempre importante per una alimentazione corretta del coniglio, e somministriamo anche alcune verdure molto fibrose come sedano o finocchi. Forniamo anche, in quantità moderate, della frutta che contiene enzimi utili in questi casi, quali la papaya, il kiwi o l’ananas.

Esistono infine in commercio delle paste e integratori pensati proprio per facilitare l’eliminazione naturale dei peli ingeriti, si tratta di prodotti naturali di grande efficacia la cui azione, unita alla spazzolata quotidiana, dovrebbe contenere egregiamente il problema.

Ricordate però questa ultima indicazione: nel caso il vostro coniglio manifesti inappetenza e produca un volume evidentemente minore di feci, è bene consultare quanto prima il vostro veterinario di fiducia.

Prodotto suggerito